Il castello

Il Castello si erge su una collina che domina l’abitato del piccolo paese di Azeglio, in provincia di Torino, vicinissimo alla provincia di Vercelli. Siamo nel Canavese, a poca distanza dal lago di Viverone, nella magica atmosfera della campagna piemontese, tra autentici crocevia della storia e patrimoni naturali ancora da scoprire.

Il Castello di Azeglio è immerso in un parco secolare, circondato da alberi di incredibile bellezza, piante di ogni genere, frutteti e – naturalmente – i vigneti dell’Erbaluce di Caluso.

La parte a nord-ovest del Castello è la più antica: risale al Medioevo e di quel periodo è possibile, ancora oggi, riscontrare i segni caratteristici di un’architettura sobria e massiccia. Diversa è invece la facciata che guarda a sud-est, costruita e ricostruita in varie epoche, con i segni di un’evoluzione architettonica che fa di questo palazzo un pezzo decisamente unico nel panorama italiano.

Il Castello di Azeglio appartenne anche a Massimo D’Azeglio, eroe del Risorgimento, imparentato con la famiglia d’Harcourt che oggi ne è la proprietaria e che del Castello ha fatto il centro dell’attività vitivinicola con l’Erbaluce di Caluso nelle sue tre diverse declinazioni: bianco fermo, spumante e passito.

Il castello